“La signora di una maleducazione incredibile ci ha detto che non potevamo sederci in quanto la cucina chiudeva.”Benvenuti Da Mauro.

ristorante-da-mauro

Che spasso leggere le recensioni negative del Ristorante Da Mauro su Trip Adivsor.
Ma criticare uno posto così per il servizio burbero è come criticare Maradona perché non aveva il destro.

Aperto nel 1964 nel centro di Torino, come una delle tante trattorie toscane nell’Italia del boom, è rimasto com’era. Stesso proprietario, Mauro, stesso arredamento, stesse cameriere o quasi: due sono andate in pensione di recente, sostituite da due giovanotti, altre due sono ancora lì (tra cui Rosanna, la mia preferita, probabilmente quella di Trip Advisor).

Passato lo shock di vedere due giovani in un ambiente così, l’occhio si sofferma sulle attrazioni: soffitti e pareti rivestiti di legno (dicesi perlinato); le foto della Juve Anni Settanta, che qui veniva a festeggiare i suoi trofei; la saletta Boniperti, con un tavolo sempre prenotato per l’indimenticabile presidente (vi ricordate quando esisteva lo stile Juve?); Gauchito, la mascotte dei Mondiali argentini del 1978; i menù scritti a macchina, con l’ulteriore chicca dell’autodenominazione “speciale” per alcuni vini; e poi, dulcis in fundo, Mauro, seduto alla cassa, che prepara le ricevute su un blocchetto e poi strappa il foglio dopo aver imbevuto indice e pollice su una spugnetta da vecchio ufficio postale.

Entrare da “Mauro” è sì come entrare in una macchina del tempo, ma dove si mangia bene e si spende poco.
La cucina è d’impostazione tosco-piemontese e spazia con disinvoltura dal pesce alla carne, privilegiando la semplicità. Buoni gli antipasti, su tutti le bruschette e il gigantesco crostone alla salsiccia; poi a seguire gli agnolotti alla piemontese, la zuppa di cozze, le linguine con seppie e carciofi, la tagliata, la spadellata di polpi; per finire torta alle mele e pere al vino. Tutti piatti che gusterete prima con le orecchie che con la bocca, perché le due arcigne cameriere non segnano nulla, chiamano le comande alla cucina a voce, ad alta voce. Però che efficienza e che velocità! Da far impallidire qualsiasi cameriera rumena (comprese quelle che potrebbero essere loro nipoti).
E vedeste poi con che piglio mettono in fuga i venditori di fiori.

Non si accettano prenotazioni. E non fate incazzare Rosanna.

Ristorante Da Mauro
Via Maria Vittoria 11, Torino, Tel. 011/8170604

stampa
Daniele Agliata

Aggiungi commento